Visualizza Pubblicazione

Login

Dati incorretti o mancanti

Iscriviti alla newsletter

ministero della salute ipasvi roma

La libera professione infermieristica nel Lazio

Validazione e applicazione di uno strumento per la conoscenza libero professionale. Percezioni e conoscenze dell’esercizio libero professionale dell’infermiere nel percorso formativo di base: indagine conoscitiva sugli studenti del terzo anno del corso di

Simonetta Bartolucci

Stato: attuato - 01 dicembre 2016

Ultima modifica: 18 gennaio 2017

Intestazione

Codice: 1.16.4

Polo: 1

Coordinatore: S. Bartolucci S. Ceccarelli V. Coppola L. Ciccagl

Responsabile: A. Pulimeno

Descrizione

Abstract

Nell’attuale contesto politico, economico e sociale Europeo e del nostro Paese il tasso di disoccupazione non accenna a diminuire. Inoltre, nel nostro Paese, dove è previsto il blocco del turnover e dei contratti nell’ambito della pubblica amministrazione, ulteriormente prorogati dal 2013 fino al 2016 e dove è presente un numero di precari operanti nelle aziende sanitarie in attesa di stabilizzazione ormai da anni, i giovani che decidono di intraprendere la professione infermieristica continuano a chiedersi in che modo poterla esercitare. In questo nuovo scenario, è opportuno che laureandi e neolaureati infermieri siano informati e formati sulla possibilità e modalità di intraprendere la libera professione infermieristica, considerandola una opportunità di sbocco e realizzazione professionale.

Tale ambizioso progetto di ricerca ha anche l’obiettivo di promuovere e diffondere la cultura del corretto versamento dei contributi per la previdenza sia in gestione principale che in gestione separata. Si ritiene siano ancora tanti, infatti, i colleghi, che pur svolgendo attività libero professionale, in special modo se in maniera occasionale, non siano consapevoli dell’obbligo di versamento dei contributi all’ENPAPI. Ciò si evince anche dai dati del rapporto Censis presentato nel 2015 che metteva in luce una grave anomalia, cioè, un grosso scostamento tra quanto dichiarato dai cittadini relativamente alle spese per prestazioni infermieristiche e quanto, invece, dichiarato all’Ente di Previdenza Enpapi da parte degli infermieri.